buona pasqua

la mia azienda chiude il venerdì santo e così mi è venuto in mente, dato che devo consumare entro giugno le ferie dell’anno scorso, di “regalarmi” un’ulteriore giornata di vacanza oggi, giovedì santo, approfittando del fatto che nemmeno il mio capo ci sarà.

da quando mi è venuto in mente questo pensiero, non sto più nella pelle e non faccio altro che pensare a quello che potrei fare in questa giornata di vacanza (le piccole gioie dell’impiegato medio)

ho già una lista di cose che non mi bastebbe una settimana, però nel mio entusiasmo giovanile questa giornata di vacanza mi permetterà di farle tutte.

  • per prima cosa c’è una stanza di casa, soprannominata “la stanza vuota” o l’horror kabinet, che vorrei svuotare e mettere a posto. per farlo per bene come dico io mi ci vorrebbero almeno tre ore di lavoro.
  • poi devo andare a ordinare le tende e i binari per casa (dopo tre anni è giunta l’ora), quindi prendere le misure delle finestre, andare, scegliere bastoni e tessuti
  • devo poi andare da un altro signore che deve farmi un lavoro su uno dei balconi che potrebbe risolvere alcuni problemi di spazio di ripostiglio e cantina
  • ah, poi vorrei andare a correre in santa pace senza l’assillo che è tardi, che devo andare a fare la cena…
  • vorrei andare da leroy merlin per comprare della vernice per alcuni vasi che devo riverniciare
  • (e già che ci sono dare un’occhiata alle porte che vorrei cambiare quelle di casa)
  • devo passare al vivaio per vedere se possono salvare uno dei miei bonsai che vedo davvero male
  • devo mettere a posto il mio studio, ci sono delle carte in giro di riporre
  • dovrei decidermi a fare un po’ di ordine fra i cappotti e dar via quelli che non metto più
  • devo passare al centro di accoglienza notturno a lasciare due buste di lenzuola e pigiami che non usiamo più
  • se mi avanza tempo vorrei dare anche una pulita alla macchina

ecco, ho tutte queste cose da fare nella mia giornata di vacanza

secondo voi che cosa riuscirò a fare? progetti troppo ambiziosi?

un collega che approccia la vita in modo razionale (sempre ascoltare gli ingegneri) ha detto che lui, quando ha tempo libero a disposizione, non fa mai progetti: preferisce non avere impegni così da non andare incontro a frustrazioni. anzi, se riesce a fare qualcosa è più contento…forse ha ragione lui

:)

intanto la giornata comincia malissimo, perchè a roma diluvia, quindi già il progetto di corsa mattutina sfuma (un conto è la pioggerellina, ma la pioggia battente proprio non va).

così sono qui a casa, in tenuta da running a rivedere la lista delle priorità…