Vietnam – 5 capitolo – Hue Dec30

Tags

Related Posts

Share This

Vietnam – 5 capitolo – Hue

Abbiamo salutato Hanoi con una fantastica zuppa di pollo in un posto che definire bettola è troppo. In pratica si trattava di una signora che cucinava la zuppa per la strada in un enorme pentolone.
Dal punto di vista estetico non era assolutamente invitante, ma da quello gastronomico si.
Così, al grido, “la bollitura uccide tutto” ci lanciamo sulla zuppa di pollo.
Un gruppo di parigini dal locale di fianco, più a misura di turista, ci guarda fra il perplesso e il curioso. Chiacchieriamo un po’.
“ah, siete italiani? Pensavamo foste dell’Europa dell’est”
Sarà stato per l’abbigliamento o per il fatto che mangiavamo uno suppone globale in un luogo improbabile?
:)
Prendiamo poi il treno per hue, che non è così carino come quello per Sapa.
Il treno è decisamente più vecchio e male in arnese e affollato.
E poi siamo nella cuccetta da quattro persone.
Per fortuna i nostri compagni di viaggio, Alex e Lizzie, sono due ragazzi austriaci molto carini.

Il treno da Hanoi a Hue impiega circa quattordici ore. Così partiamo alle sette e mezza di sera e arriviamo che sono quasi le dieci della mattina dopo, ma riusciamo a dormire, nonostante il consueto movimento ondulatorio e sussultorio.
La mattina ci si sveglia in modo abbastanza naturale e abbiamo un paio d’ore per osservare il paesaggio che cambia. Qui sono tutte risaie allagate, palme, un paesaggio decisamente subtropicale, esattamente il paesaggio del Vietnam dell’immaginario collettivo.

Hue ci accoglio sotto una bella pioggia fitta fitta, leggera, ma fitta e inesorabile.

Hue è l’antica città imperiale. Non molto grande, certo meno caotica di Hanoi (ci vuole poco), ha un enorme fascino. Sotto la pioggia incessante abbiamo visitato la città proibita dell’imperatore e due delle tombe  imperiali.

Il fascino di questa città, sia pure con questo clima, è grandissimo, anzi forse la pioggia e il cielo grigio la rendono ancora più incantevole.

La città proibita ha la struttura di quella di Pechino, più piccola, chiaramente, ma altrettanto bella e suggestiva. In parte di più perché mancano qui la ressa e la folla che  tolgono a un posto del genere, il cui accesso era proibito  alla maggior parte della popolazione.

Hue è anche nota per la sua cucina, più speziata e raffinata di quella del resto del Vietnam, dicono.

E da quello che abbiamo potuto vedere sembra proprio vero.

 

20121230-181123.jpg

20121230-181135.jpg

20121230-181148.jpg

20121230-181159.jpg

20121230-181210.jpg

Tutto il viaggio

Vietnam – Prologo

Vietnam – capitolo 0 – la valigia

Vietnam capitolo 1 – Hanoi

Vietnam capitolo 2 – Sapa parte I

Vietnam capitolo 3 Sapa parte II

Vietnam capitolo 4 – Ha long bay

Vietnam capitolo 5 – Hue

Vietnam capitolo 6 – Hoi An 

Vietnam capitolo 7 – Saigon