zuppa di lenticchie rosse, curry e mazzancolle

 

cucinare è come…abbinare i vestiti…

mi capita spesso di aprire l’armadio e di visualizzare un capo insieme a un altro in una combinazione nuova, così come mi capita spesso di “assaporare” nella mia testa due sapori mai mescolati prima che secondo me però starebbero benissimo insieme. li provo e spesso il risultato è buono già al primo assaggio, dove si capisce anche come perfezionare il tutto.

e così rieccomi con un’altra zuppa!

è una variazione sul tema di un curry di lenticchie rosse e polpo tratto da uno dei miei food blog preferiti, francescav, che vi consigliodi visitare spesso.

leggendo quella ricetta avevo subito pensato a una variazione più liquida e brodosa e l’avevo fatta con il polpo, una zuppa di lenticchie rosse, curry e polpo…deliziosa.

ieri invece l’ho immaginata con le mazzancolle (o scampi, o gamberi…fate voi)  saltate nel brandy e con una decisa virata thai.

ed ecco come l’ho fatta

ingredienti:

  • lenticchie rosse
  • brodo vegetale
  • curry
  • cumino
  • radice di zenzero
  • farina o latte di cocco
  • code di mazzancolle (o gamberi) – 4-5 a persona, a seconda delle dimensioni
  • marsala o brandy

mettere le lenticchie nel brodo con il curry (è una questione di gusto, a me piace che si senta molto, anche quello piccante, ma regolatevi sul vostro gusto), il cumino e la farina o il latte di cocco e far cuocere fino a quando le lenticchie si saranno ridotte a una crema.

a metà cottura  (circa 10 minuti) grattugiate un po’ di radice di zenzero nella zuppa

 le lenticchie rosse si spappolano molto facilmente, ma se preferite a fine cottura potete dare al tutto una passata con il frullatore

nel frattempo fare saltare i crostacei nel brandy o nel marsala fino a quando non avranno una bella crosticina caramellata bruna

versare la zuppa nei piatti, macinare un po’ di pepe fresco e disporre al centro i crostacei. guarnire con qualche ciuffetto di coriandolo (o prezzemolo)

buon appetito!

Note: questa zuppa secondo me va benissimo anche tiepida e, vorrei anche sperimentare una versione fredda per l’estate.

in quella che ho fatto ieri forse sono stata avara di latte di cocco, perchè avevo paura di renderla troppo dolce, ma probabilmente avrei potuto metterne un po’ di più. chiaramente, se non vi piace il cocco, potete non metterlo