un pezzo difficile

ci sono alcune volte nelle quali cedo all’acquisto di qualche capo strampalato, certa che non avrò mai occasione, nè coraggio, di metterlo e poi me lo ritrovo addosso con estrema facilità e alla fine non è neanche così stravagante.

invece ci sono altre volte nelle quali qualcosa che sembra così facile, così innocuo, si rivela un incubo immettibile…un pezzo difficile, quasi impossibile!

mi è capitato per un innocente e poco costoso vestito di zara (zara!!! meno di 50 euro..) decisamente delizioso e molto, molto da me…un abitino bon ton di quelli chemistannocosìbene e che hanno l’aria così chic, così innocente, che saranno facilissimi da mettere. sempre e con tutto…

ed eccomi che torno a casa con questo delizioso ed economico abitino smanicato con la gonna un po’ svasata e la cinturina in vita e una domanda.

con che cosa lo metto?

eh si, perchè il color cammello è il colore di ogni stagione, quest’anno si usa tantissimo, è il nuovo nero (!), il colore passe partout.

ed è vero!

ho un cappottino color cammello con il quale ho fatto tutto l’inverno, ho una giacchina bon ton (eh lo so, ma mi piace!) che dovreste vedere quanto è carina, per esempio, con un total black sotto e le scarpe basse!

e poi ho un vestito color cammello che…che…che…non sta bene con NIENTE!

eh si, perchè quello è smanicato e andrebbe portato così, ma anche se vivo in ambienti riscaldati, io l’inverno con le braccia scoperte ho freddo, alla faccia della moda!

e non provate a metterci sopra la soluzione a tutti i mali: la giacca nera, perchè se la giacca cammello sull’abito nero è davvero elegante, il contrario fa davvero schifo. e lo stesso il golfino nero. meno schifo, ma dà un effetto raffazzonato che non va bene affatto.

e hai un bel tirare fuori tutti i cache coeur, coprispalle, golfini color pastello.

nessuno ci sta bene, dal bianco a tutte le sfumature del rosa, passando per le diverse gradazioni di cipria impalpabile. niente! nemmeno un colore acceso 8avevo pensato a verde pistacchio, a un fucsia, ma – oltre a non essere colori miei – sarebbero stati orrendi)

ovviamente non potevo nemmeno aspettare la bella stagione e mettermelo così, senza nulla sopra, perchè il tessuto è bello pesante…insomma è proprio un vestito invernale a tutti gli effetti.

e adesso che ci faccio?

pensa che ti ripensa sono giunta all’unica conclusione. un bonton con l’anima rock, o un’anima rock con aspirazione bon ton…

e così giacca di pelle nera, calze coprenti, una pashmina un po’ kefiah, orecchini importanti e bangles. le scarpe possono essere ballerine o bikers boot, a seconda di quale anima vogliamo far prevalere, quella pià romantica o quella più aggressiva. e l’immancabile never full (io ho la damier, ma è per dare l’idea) che fa tanto metropolitano…

solo che così mica ci posso venire in ufficio e non sono tante le occasioni fuori uffico da abitino bon ton, sia pure con un twist rock.

e così l’abitino innocente color cammello ha passato mezzo inverno, primavera ed estate nell’armadio

e invece ieri, quando già pensavo che con ancora l’etichetta sopra, il poverino  sarebbe finito regalato senza mai averlo messo, vedo una collega con una gonna cammello e una giacca bianca…l’uovo di colombo!

io quest’anno ho comprato giusto questa giacca zara un po’ chanel che pare fatta apposta….(si, perchè la mia latra giacca bianca su QUEL vestito era orribile)

ed ecco che, a un anno di distanza, il vestitino color cammello trova finalmente una sua dimensione…

completano l’insieme il filo di perle e degli orecchini di perle e così lo adoro, è proprio da me!

che ne dite?