letture estive Jul04

Tags

Related Posts

Share This

letture estive

È estate, tempo di spiaggia, tempo di letture da spiaggia.

E così mi sono armata di tutto punto per la spiaggia: asciugamani, crema solare, occhiali da sole, cappello, ipod, libro e, ovviamente, una sosta in edicola, perché la rivista sulla spiaggia è un vero e proprio must.

Il’occhio mi cade, come sempre, sulle riviste di arredamento (quale momento migliore della bella stagione per ripensare all’arredamento di casa, o del trullo, per cercare idee per i lampadari, che ancora non ho, le tende, o qualche altra ispirazione?) e su quelle di moda (guardare gli accessori colorati, anticipazioni dell’autunno è un altro dei miei passatempo preferiti).

E ovviamente sui giornali di moda (io ne compro solo due, un mensile e un settimanale, gli altri li trovo veramente insopportabili) non possono mancare i consigli per ritrovare in una settimana la forma perduta nelle altre cinquantuno, lo sport che ti fa faticare meno e rassodare di più e ti promette un fisico da pentatleta stando seduta sul divano, utili consigli per ripensare la propria vita lavorativa, inventarsene un’altra e sognare con “quella che ce l’ha fatta” e ora a 25 anni è direttrice creativa di un’azienda innovativa e di successo e ti sorride colorata e felice dal suo ufficio incasinato, circondata da colleghi sorridenti.

E poi c’è l’attrice che vive nella casa della nonna, nel quartiere più trendy della città, in una casa dove tutto è comprato al mercatino (ma, solo nei mercatini dove vado io vendono paccottiglia??)

E poi ci sono loro: i consigli per la coppia.

Come scoprire il tradimento

Come farlo impazzire a letto

Come diventare insostituibile

Come farlo capitolare se proprio non ne vuol sapere

Come farsi sposare

Come divorziare

E, il servizio del mese: come tenersi un uomo, o meglio, come tenersi il proprio uomo.

Leggiamo, che c’è sempre qualcosa da imparare.

E in effetti è molto interessante, perché scopro delle grandi verità.

Innanzitutto siamo noi che sbagliamo, con questa fissazione della pulizia, del bucato, delle bollette da pagare, della scuola dei figli!

Chiaro che quando lui se ne andrà con una che pensa ad altre cose la colpa sarà solo e soltanto nostra!

Dobbiamo imparare a essere meno intransigenti, lasciamo stare la cucina da mettere a posto, quella padella incrostata di pesce può ben aspettare un altro momento.

Noi dobbiamo tenerci il nostro uomo!

Sapete che altro ho imparato? Che fingere l’orgasmo non è che sia poi questo gran male…ma ci sono delle regole: si può fare quando ci siamo rotte le scatole, per finirla lì (ma in quel caso la finzione sia realistica, ossia “oddio che meraviglia!!!”) e anche quando lui è un po’ giù…sapete, a volte il lavoro lo preoccupa e ha bisogno di qualche rassicurazione e gratificazione.

Quindi simulare si, magari anche esagerando un pochino, per risollevare il suo ego

Ragazze mie, ma detta così è semplicissima!

Già, peccato che manchi la seconda parte.

Peccato che fra le mail a catena che fanno ridere sulla deliziosa fidanzata 2.0 che si aggiorna in luciferina moglie 1.0 non ci sia quella dell’adorabile fidanzato 3.0 che si aggiorna in normale marito 1.0.

E allora, quel simpatico cucciolone che stirava da solo le camicie (o almeno – tenero – ci provava), comincia ad aprire i cassetti lamentando che le sue camicie non sono state ancora lavate/stirate.

Peccato che quello che ci sorprendeva con una cena a sorpresa ogni sera, con la tavola apparecchiata e le candele, protesti dal divano quando torna a casa prima di noi e la cena non è ancora in tavola…

E noi ci precipitiamo, con ancora addosso il tailleur e la borsa da lavoro, a mettere su qualcosa che sia caldo e cucinato e somigli a una delle cene di mammà.

Peccato che se la mattina ci sono le montagne di pentole nel lavello il commento non sia mai “tesoro, ne valeva la pena..:”, bensì “che cos’è questa puzza?”

E vorrei proprio leggere un giornale per uomini (ce ne sono?) per vedere che cosa consigliano di fare per tenersi una donna, che cosa consiglino di fare per rassicurarla quando al lavoro fa tutto schifo, compaiono i primi capelli bianchi, le rughe sono una realtà incontrastabile e la cellulite è ormai inesorabilmente parte di noi.

Un orgasmo simulato o….trovatevene una più giovane?

e a nessuna è mai venuto in mente che, se per tenersi un uomo, si devono fare tutte queste acrobazie, mentre lui se ne sta lì come un pascià….forse è il caso di non sprecare tante energie?