Tags

Related Posts

Share This

aquaplaning [scritto apposta con la sola "q"]

stamattina forse i romani si saranno accorti che piove.
e quando piove tocca prendere lo stesso il motorino, altrimenti si rimane sotto la pioggia, e per altro imbottigliati nel traffico.
allora indosso la mia favolosa tenuta diluvio, giacca da moto, pantadiluvio, soprascarpe, guanti impermeabili, faccio attenzione a chiudere tutto per ben, altrimenti basta un solo spiraglio, un minimo pertugio, perchè l’acqua si infiltri, inizi a bagnare – che ne so – una manica, il colletto della giacca, e in men che non si dica ci si ritrova zuppi…e si resta zuppi tutto il giorno.
 
insomma, parto e comincio il volo strumentale (non si vedeva niente) per arrivare in ufficio.
a un certo punto, per evitare una buca che mi segnala il computer di bordo, mi trovo davanti una lattina di birra (segnalata dal radar), che evito a sua volta (non è piacevole finirci sopra con le ruote del motorino…se la prendi "bene" puoi cadere in maniera rovinosa…).
fiu’…. pericolo scampato.
ma che cosa sarebbe successo se non ci fossi riuscita?
 
ecco, già mi vedo sull’asfalto…

ma non sarebbe arrivata l’ambulanza di ER in pochi minuti, non mi avrebbero portata d’urgenza all’ospedale, dove avrei trovato chirurghi d’urgenza di prima categoria…"donna, bianca, 36 anni….caduta dal motorino, frattura multipla…ha perso conoscenza da 15 minuti…"
 
no, mi vedo piuttosto sull’asfalto, sotto la pioggia, mentre gli automobilisti mi maledicono perchè rallento il traffico…ma rallenterebbero tutti per vedere se sono morta, delusi se sono tutta intera (niente da raccontare in ufficio "sapessi che cosa ho visto stamattina!!!"…per poi concludere "ma questi con i motorini se la cercano, dai…sono degli irresponsabili!").
nella realtà temo che mi verrebbero a prendere in ambulanza, dopo molto tempo dalla mia rovinosa caduta, degli infermieri scocciati….
 
e una volta all’ospedale, dopo aver aspettato a lungo e magari girato due o tre ospedali, non avrei avuto il dottor house e la sua èquipe che, mentre cerca di comporre conflitti personali, cerca di scoprire che strana patologia mi afflige, che a prima vista era stata scambiata e curata per una semplice frattura.
al massimo troverei un dottorino di verdoniana memoria…un po’ di analgesico, gesso e passa tutto….
guarita, sarei piuttosto arrabbiata, che dite?
e allora potrei far causa al comune di roma, al produttore della lattina sulla quale sono scivolata, all’azienda municipale dei trasporti per non aver messo una linea che mi porta al lavoro…insomma, potrei fare causa a qualcuno per avere giustizia!
ma non avrei alan shore dello studio crane, poole & schmidt a difendermi…il mio avvocato non smonterebbe le tesi della controparte che pure sempbravano così valide, con un’arringa convincente e incontrovertibile.
 non avrei nemmeno ally mcbeal e le sue nevrosi e allucinazioni….
mi trascinerei per anni in aule di tribunale, fra rinvii, depositi, marche da bollo, perizie, caos….e alla fine mi stancherei e lascerei perdere forse…o finirei per dimenticare perchè ho fatto causa e a chi…
 
ma questo è lo scenario migliore, il blue sky, come si dice…
quale sarebbe il worst case scenario?
e se non mi fossi salvata nell’incidente e fossi morta? (tiè!)
non credo proprio sarebbe venuto grissom con la sua squadra di CSI a cercare il colpevole di aver lanciato lattina di birra che mi ha uccisa…sarebbe stata una passeggiata, il test del DNA, si trova quello che ha bevuto la birra, che ha lanciato la lattina ed è fuggito senza preoccuparsi delle conseguenze del suo gesto.
e i miei parenti avrebbero avuto la consolazione di sapere chi aveva causato la mia morte e lo avrebbero visto portar via in manette.
invece niente grissom, niente horatio, nemmeno mac, quello di new york…
no, da me nemmeno il RIS…..
al massimo un vigile panzone (manco christian de sica, che almeno avrebbe fatto ridere…) che, dando un calcio alla lattina, scocciato per dover stare per strada sotto la pioggia battente e a regolare il traffico di automibilisti furosi, avrebbe mugugnato "questi con i motorini sono degli irresponsabili! se la cercano!"
 
insomma, la vita nei telefilm è decisamente meglio di quella vera…
 
e quando piove (ma anche quando non piove), in motorino, in macchina, a piedi, tocca fare comunque attenzione…