Tags

Related Posts

Share This

passaggio in india – parte 0 – arrivo e partenza

rieccomi a roma.
ci ha accolti una splendida giornata calda di sole, come se avessimo protato un po’ di calore con noi, mentre oggi è piu’ freddo e grigio. ma del resto le vacanze sono finite e domani si ricomincia.
già, è vero, si ricomincia…solo ieri ricominciava un altro anno dopo le vacanze, ora comincia un altro anno solare, mentre finisce una vacanza, mentre ci lasciamo alle spalle un altro anno.
si riparte con i buoni propositi, con il bilancio del passato, con quel "ne è valsa la pena", con piccole delusioni e gradni soddisfazioni, con altri ricordi e nuovi progetti.
 
si ricomicia, insomma.
non si fa in tempo a raggiungere una meta che si deve ripartire in un’altra direzione.
 
la lavatrice ha finito il suo terzo giro i due giorni, i vestiti sono stesi, i gatti contenti di rivdederci, l’albero di natale è ancora lì…credo lo terrò ancora per un po’, me lo sono goduto poco quest’anno.
i re magi sono arrivati nel presepe, un po’ di luci della ribalta anche per loro.
 
si riparte con nuove forze (…insomma…), nuovi buoni propositi, magari anche una dieta da cominciare.
si torna alle vecchie abitudini, alla vecchia cucina, ma si scalda il pomeriggio con il tè alle spezie portate dall’india e il nuovo piacere di metterci un po’ di latte.
dalla tazza fumante con i nostri nomi non esce solo un vapore profumato, escono ricordi e sensazioni.
 
non ho ancora voglia di accendere gli incensi del tempio di mata karni (il tempio dei topi…), per ora ho voglia di respirare odore di casa.
non ho voglia di ascoltare ancora musica indiana, ho voglia della musica dell’inverno, quella che scalda i pomeriggi a casa.
 
siamo arrivati ed è ora di ripartire, di guardarsi intorno e capire che siamo a casa, ma che "casa" era anche laggiu’, dall’altra parte del mondo, dove avevamo portato i nostri colori e i nostri profumi, mescolandoli ai loro.
siamo a casa, ed è la stessa casa di prima, ma è anche diversa…
è non è solo il disordine dei gatti, non sono i piccoli oggetti che abbiamo riportato e sistemato negli scaffali e sui mobili.
 
non si torna mai come si è partiti, da nessun viaggio, da questo a maggior ragione.
 
ho cominciato a mettere qualche fotografia, le prime che pensavo potessero riassumere le sensazioni ancora calde.
 
presto cominceranno anche i racconti….
 
armatevi di pazienza e tenetevi liberi….