Tags

Related Posts

Share This

ordine

per natale ho ricevuto una bellissima agenda nuova.
pur avendo palmare, pc, telefonini con agende, io continuo ad amare la vecchia agenda di carta, quella dove volti le pagine, scorri i fogli del tuo passato, le scritte, gli appunti, guardi alle pagine ancora da scriveredel tuo futuro, ti segni idee, progetti.
nella mia agenda ci sono appunti personali e di lavoro, biglietti da visita di lavoro e di ristoranti, numeri di colleghi e del parrucchiere.
nella mia agenda c’è la mia vita, insomma, e non riesco proprio a farne a meno.
ogni anno poi c’è il rito di inizio anno, quando si cambiano i fogli. rilego quelli dell’anno vecchio e li metto via, metto le pagine nuove, tutte belle stirate e bianche, scrivo le date dei compleanni dei miei amici, i primi impegni…
 
in questa attività di archiviazione, mi cade l’occhio sull’anno passato…"che cosa facevo un anno fa a quest’ora?" mi chiedo….e vado a vedere…
ho la curiosa abitudine di prendere appunti per acronimi….ad esempio, se arrivo tardi in palestra, per ricordarmelo, scirvo A.T.I.P., per ricordarmi che quel giorno sono arrivata tardi, oppure I.X.D.A Gs, per ricordare che quel giorno ho incontrato X davanti al supermercato GS… per un po’ di tempo mi ricordo perfettamente che cosa volevo dire, ma con il passare dei mesi quelle sigle, tranne alcune ricorrenti, diventano dei misteri anche per me…
la cosa divertente è che ho scoperto che anche mio padre – ah, il DNA – fa la stessa cosa.
anche lui scrive intere frasi per acronimo….e anche lui dopo un po’ si scorda che cosa voleva scrivere…
 
in questi giorni sto passando le cose dalla vecchia alla nuova agenda, sto buttando cose che non mi servono piu’, appunti di una riunione del 2004 (ehi, alcune cose sono ancora da fare…), scontrini scoloriti, ristoranti chissà dove.
ho ritrovato anche delle poesie che avevo messo lì, in qualche tasca.
credo che le traferirò nella nuova agenda. ho trovato pezzetti di passato, progetti di futuro.
ho trovato anche la stampa di alcune mail che avevo messo nell’agenda per averle sempre a portata di mano, per ricordarmi sempre di fare attenzione, di non fidarmi….mail che mi ricordavano che chiunque tu faccia entrare nel tuo cuore rischia di farti male…
 
che cosa porto con me nel nuovo anno? che cosa porto con me nella nuova agenda?
porto solo il futuro o ci lascio attaccato quel pezzetto di passato che in qualche modo smbra non volermi abbandonare?