Tags

Related Posts

Share This

le ragioni del cuore

il cuore conosce ragioni che la ragione non conosce…
peccato che non sia vero l’inverso….ossia che la ragione non conosca sentimenti ed emozioni che il cuore ignora…o che la ragione non riesca, a volte, a convincere il cuore delle proprie ragioni…
qualcuno avrà già letto della piccola meteora pelosa che sabato è passata per casa nostra…
in poche parole abbiamo cercato di introdurre un quadrupede felino di mesi n. 1 in una casa (nostra) dove vive un gatto enorme di anni n. 3.
il gattino appena arrivato sembrava a casa sua, perfettamente a suo agio, è andato a mangiare nel piatto dell’altro, si è messo a dormire e fare le fusa, cercava di fare amicizia con il grande che gli soffiava (ma lui, sereno, gli andava incontro lo stesso)…
poi il grande è andato in un’altra stanza schifato e si è messo a dormire…
alla fine della giornata abbiamo, fra le lacrime (mie) e il sollievo (del gatto grande) riportato indietro il micio…ci avremmo pensato…
è stato un weekend pesante (chi non ama gli animali penserà che sono matta, ma è stato uno stress decidere se riprendere o meno micio, che nel frattempo avevo chiamato “anam”, che vuol dire “senza nome”…un modo per dargli un nome…senza darglielo)…
insomma, stamattina ci siamo svegliati decisi a prenderlo.
sono passata dalla ragazza che lo teneva in custodia (lui e suo fratello) e le ho lasciato un biglietto…poi le ho telefonato…
anam e suo fratello avevano già trovato una casa.
bene, io ora dovrei essere felice…è insieme a suo fratello, invece che con un gatto enorme poco entusiasta…ha una casa…io non avrò da gestire la convivenza dei due quadrupedi….
e allora? dov’è il problema??
il problema è proprio lì….le maledettissime ragioni del cuore…quelle che quel dannato cuore si rifiuta di spiegare a quella cretina della ragione…che, in quanto ragione, potrebbe anche cercare di capire…razionalmente…no??? non sta lì per quello????
invece no, i due non si parlano e si soffiano peggio che nero con anam….
insomma, tutto sembra essersi risolto per il meglio….il meglio per tutti, per il mio gatto Nero, per i due gattini…e dai (e qui è la ragione che parla non interrogata e per dire cose che proprio non servono) anche per noi alla fine…immaginate? due lettiere, due scodelle di pappa, due gatti che litigano, due gatti che miagolano….
io sono contraria all’acquisto degli animali…un cane o un gatto, se si vogliono, si adottano…
quando morì l’altra mia gattina (all’età di 20 anni) non volli un altro gatto “se ne avrò un altro, sarà lui a trovare me!” e così accadde per nero (in realtà nero trovò mio marito, poi decise che IO ero la mamma, ma questa è un’altra storia…)…e la mia sensazione era che anam sabato avesse chiamato ME, avesse cercato ME…volesse stare con ME…
la ragione se la ride di queste cose…..ahahahahah!….ma oltre a ridere non fa null’altro…
non mi sa dare spiegazioni razionali….e allora che taccia! ho ragione io!!!
forse per questo oggi continuo a sentirmi tristissima…avete presente la sensazione di avere il cuore pesante???? ecco, io oggi mi sento così…
la ragione non trova di meglio da fare che alzare la sua testa da qualche valutazione razionale e dire “ma dai! per un gatto!” e poi, pluf! sparisce senza fornire ulteriore supporto…
e quello stupido di un cuore, che fa??? si trincera dietro un “la ragione non conosce le mie ragioni!”, ma se volesse degnarsi di spiegarle forse potremmo provare a capirle……
aveva ragione mia madre a dire che gli animali non vanno presi, perchè poi ci si affeziona???

uffa!