Tags

Related Posts

Share This

sull'onda leggera del ricordo…

…la musica di james taylor, hourglass magari…
…la musica di rosana, a fuego lento magari…
…la musica di daniela mercury…
…la pasta al pesto…
…i divani rossi…
…le candele rosse alla cannella nel bicchiere di zema…
…la palestra di judo…
…la vespa…
…i terremoti…
…la suoneria del mio primo telefonino…
…il corso di spagnolo…
…il ristorante dell’egiziano al pigneto…
 
ci sono dei momenti nei quali tutte le cose belle del passato ti vengono in mente d’improvviso, senza nessun motivo apparente, senza nessuna causa scatenante…
ci sono dei momenti nei quali i ricordi ti portano dolore, anche quelli belli, momenti nei quali ti danno consolazione, momenti nei quali ti danno speranza…
 
poi ci sono quelle volte nei quali i ricordi arrivano lì, tutti insieme…e ti fanno rivedere quello che eri, quello che pensavi di essere e quello che sei diventata….
sono le volte nelle quali i ricordi ti danno sicurezza, la sicurezza che tutto quello che ricordi è successo davvero, ti ha resa quella che sei.
la sicurezza di essere sulla strada giusta, di aver fatto bene a combattere anche se tutto intorno ti diceva di mollare…
 
sono i momenti piu’ belli, non sai perchè quei ricordi sono arrivati lì tutti insieme, perchè si sono affollati davanti a te e fanno a gara per farsi vedere, per farsi riconoscere…
li guardi, gli sorridi….li hai riconosciuti proprio tutti…e con lo sguardo cerchi anche gli altri…eccoli, sono là in fondo….dietro a tutti…
 
che cosa li ha portati fin qui proprio ora?
allora guardi oltre e vedi che magari la luce è la stessa, o la temperatura, o l’odore dell’aria, o una musica…chi lo sa…magari solo una parola, o un tono della voce…
ma c’è qualcosa, come un filo di vento leggero, che ti ha riportato indietro…non con il corpo, ma semplicemente con la mente e con il cuore…
 
…la macchina del tempo…