Tags

Related Posts

Share This

ore 11 – geografia

non so perchè mi sia venuto in mente…la mente umana a volte fa delle associazioni strane.
ma improvvisamente mi è venuta in mente l’interrogazione di geografia…
 
non so voi, ma ho sempre avuto professori che riservavano alla geografia uno spazio minimo…di solito la insegnano i professori di italiano (), che hanno dovuto fare quell’esame e lo hanno odiato e della geografia non gliene importa nulla e non si danno nemmeno troppo da fare per nasconderlo (ricordo al ginnasio che "geografia" voleva dire fare una specie di ricerca-riassunto su un continente alla volta in coppia con il proprio compagno di banco…una specie di gioco del silenzio mentre la professoressa si faceva i fatti suoi o correggeva le versioni)
 
insomma, la mia generazione temo sia ignorantissima in geografia…la mia (scarsa) cultura geografica me la sono fatta leggendo libri di viaggi prima e viaggiando poi…ma se dovessi collocare lo zambia in una cartina muta…oppure l’honduras o il paraguay, beh, confesso, avrei dei problemi….e lo stesso vale – che ne so – per il congo, che oggi non esite piu’ e non so bene cosa sia diventato…(credo sia diventato un paio di stati con nomi diversi…)
 
bene, non so come mai ma oggi mi sono tornate in mente le interrogazioni di geografia.
atlante alla mano….si partiva…
 
la polonia/messico/algeria/thailandia (mettere uno stato a caso) confina a nord con…..,a sud con…, a est con…e a ovest con….
ha circa……….milioni di abitanti (i piu’ bravi sapevano anche l’ordine di grandezza vero…i piu’ tiravamo a indovinare…tanto nemmeno il professore lo sapeva..) e la sua capitale è……..
le città principali sono….., ….., ……
è una repubblica presidenziale/monarchia/repubblica federale……
produce cereali, mais, e frumento (tutti i paesi producevano cereali…)…
vi si allevano ovini, suini, equini (e caprini, come disse un mio compagno…)…
il sottosuolo è ricco di carbone, carbon fossile e bachelite, ferro, zolfo e gas naturali (qui subentrava il colpo di genio, se ti ricordavi qualche strana sostanza che si trovava nel sottosuolo era fatta)….per alcuni paesi potevi azzardare petrolio, tanto erano pochi e si sapeva quali erano.
ha un territorio montuoso/pianeggiante/desertico e il clima è torrido/continentale/tropicale (qui potevi inserire la spiegazione)
la vegetazione è costituita da foreste/steppa/tundra/savana/deserto
 
bene, bravo, 7+
 
per farla breve l’interrogazione di geografia era una cosa che non spaventava nessuno (conoscete qualcuno rimandato – quando si rimandava – in geografia? io si, ma era uno che ebbe 7 in condotta e dovette portare tutte le materie…), perchè in buona sostanza non interessava a nessuno
 
che peccato però. all’epoca non lo capivamo forse, ma la geografia è importante, a cominciare da quella del nostro paese (si studieranno ancora le regioni e le provicnie alle scuole elementari???), per finire con quella dell’intero globo…
certo, i professori potrebbero renderla piu’ interessante e non ridurla a cereali e frumento (chi sa dire che cos’è il frumento, a proposito??? )….
il  mondo diventa virtualmente sempre piu’ piccolo.
sarebbe bello poter dire di conoscerlo anche un po’ meglio, sapere come è fatto e da che cosa è fatto…
 
o no?
 
 
 
ecco! mi sono ricordata come mi è tornata in mente la geografia del liceo…da una conversazione captata a pranzo
"quest’estate vado in germania…"
"ah, troverai fresco…"
"mica tanto…fa caldo là…la germania un clima continentale…."
e la mia mente è partita in automatico…"confina a nord con la danimarca e si affaccia sul mare del nord e sul mar baltico….a sud  con l’austria e la svizzera, a est con la francia, il belgio e i paesi bassi e a ovest con la polonia e la repubblica ceca…"