Tags

Related Posts

Share This

campioni del mondo…campioni del mondo…!

"siamo noi…siamo noi
i campioni de-el [sic per motivi di metrica] mondo siamo noi..."
 
che sensazione si prova a svegliarsi campioni del mondo?
che cosa si prova a veder sorgere il sole e dire "siamo i campioni del mondo?"
bella, senza dubbio…
stamattina in ufficio sono tutti sorridenti con gli occhi assonnati….ieri sera ci siamo riversati tutti nelle strade, con le bandiere, glis triscioni, le baguette spezzate….(giuro…)
 
oh..oh oh oh oh o-oh…
 
lo cantiamo da ieri sera, lo abbiamo suonato con il clacson…
 
bene, dopo 24 anni siamo di nuovo campioni del mondo…
e così, una roma sulla quale era caduto un silenzio irreale dalle sette e mezzo, vuota, silenziosa, solo l’audio dei televisori in lontananza, esplode in un boato al rigore segnato da grosso.
e appena abbiamo vinto la gente si è materializzata per le strade….
 
un vero e proprio bagno di folla, tentativo di prendere il tram, o meglio, di spostarci con il tram, che a metà strada si ferma, pieno all’inverosimile e contro ogni legge fisica che millanta l’impenertabilità dei corpi.
allora si scende, tutti giu’, sventolando tricolori e cantando oh..oh oh oh oh o-oh…chi non salta un francese è…è…e poi la prima strofa dell’inno di mameli, che quando vince la nazionale siamo tutti patrioti e questo paese che altrimenti ci fa schifo lo sentiamo così nostro…
tutti amici, tutti contenti, italiani e turisti (esclusi i francesi…naturallement…)
tutti a chiedere "una foto, una foto!" appena mi vedevano con la macchina fotografica…che importa se quella foto non la vedranno mai o non l’ho mai scattata? eravamo tutti amici…e poi ci rivedremo stasera al circo massimo…
tutti nelle fontane, svuotate per l’occasione, tutti a piazza venezia con i botti e il tricolore e palloni che arrivavano da ogni direzione, tutti con macchine decorate in fretta e furia con i mezzi a disposizione, in dieci nelle ‘500, in tre sui motorini, tutti senza casco e con la bandiera per mantello…
 
giò, ognuno di noi aveva vinto, ognuno di noi ha contribuito alla vittoria….indossando lo stesso vestito o la sciarpa per vedere la partita, vedendola nello stesso posto con le stesse persone…anche io, nel mio piccolo, vedendo ogni partita in posti diversi e con persone diverse…(da sola con la febbre, con amici a casa nostra, con amici a casa loro, con sconosciuti in terreno neutro, a casa dei miei suoceri, in ufficio da sola, in ufficio con colleghi….)
 
e ore, archiviamo le immagini del mundial del 1982, archiviamo il n. 20 di paolo rossi
archiviamo le fotografie di pertini che esulta in tribuna…
o meglio, usiamole ancora che fra un paio di giorni scadono….
 
certo, ieri sera nessun cronista ha gridato con il cuore "campioni del mondo!!! campioni del mondo!! Italia campione del mondo!!!!!" come nando martellini nel 1982…
certo,l’urlo di tardelli è una cosa, gattuso senza pantaloncini un’altra, ma, come si dice, ogni epoca ha ciò che si merita…
 
e stasera tutti al circo massimo……
 
oh..oh oh oh oh o-oh…