Tags

Related Posts

Share This

don ferrante e la peste

don ferrante, personaggio di manzoniana memoria, non credeva alla peste.
illuminista ed erudito studioso, spiegava il fenomeno in altro modo…e, alla fine, morì di peste..
 
io non credo all’influenza.
non ho mai creduto che tutti al mondo prendono la stessa malattia e che quella malattia l’anno dopo scompare magicamente perchè è così debole da non resistere a una stagione o a un vaccino.
secondo me si prende la febbre, il raffreddore, il mal di stomaco, un’infezione generica, ma non l’influenza…..
poi non mi convince il fatto che, quando tii viene il mal di stomaco c’è sempre ci ti dice che "gira..quest’anno prende allo stomaco", ma poi, se ti viene mal di gola, senti che "gira…quest’anno prende alla gola"..
così non faccio mai il vaccino e in parte i fatti mi danno ragione, perchè non prendo mai l’influenza…andando in motorino prendo il raffreddore, mi viene mal di stomaco mal di gola, ma niente di quello che gira…
credo che morirò di influenza…
 
così quando lunedì mi sono svegliata con 38,5 di febbre e nausea ho dato la colpa a mille altre cose, colpo di freddo, qualcosa che ho mangiato….anche se la dottoressa mi ha detto che ora "gira così, febbre e nausea" (ma vedi alle volte il caso)
 
e ora sono a casa da tre giorni, oggi senza febbre finalmente, a riposarmi (dovevo aver bisogno di dormire…appena mi sdraio un momento mi addormento profondamente…) e a guardare la tv, dato che il mal di testa e il sonno di cui sopra mi hanno impedito di leggere….
così mi sono fatta una scorpacciata di telefilm (evviva il satellite), dal tenente colombo ai modernissimi CSI (come erano diversi i metodi di indagine, ora basta una scheggia di vetro un capello per trovare un assassino in tre quari d’ora – anche meno…in CSI gli omicidi sono due a puntata…-, trent’anni fa il tenente colombo doveva fare il fesso per quasi due ore trascinandosi dietro al colpevole con l’impermeabile spiegazzato e il sigaro acceso…), da happy days a friends, attraverso qualche film balneare degli anni 60 (ne ho visto uno con sandra modaini e altre tre maggiorate alla ricerca di un ricco marito sulla spiaggia piu’ esclusiva della riviera…..nella quale ho riconosciuto il trampolino del kursaal di…ostia…..), per finire con quello che per me è la quintessenza dello stare a casa, la signora in giallo, che mi rievoca le vacanze di tanti anni fa, da mia nonna…il pomeriggio tardi, quando tornavamo a casa e mangiavao il cocomero, guardando i casi della signora fletcher…
 
dall’ufficio mi hanno chiamata ogni giorno, e non solo per sapere come stavo, il che ha reso il mio riposo meno…riposante…ma alla fine questi tre giorni di…..influenza, o comunque la vogliamo chiamare, mi hanno fatto bene….ho dormito, ho pensato poco, sono persino stata lontana da internet fino a oggi (sto decisamente meglio…), ho fatto la gioia dl gatto, al quale non è   parso vero di avermi con lui dalla mattina alla sera e che non mi ha lasciata sola un minuto….
 
da domani si torna alla normalità…..