Tags

Related Posts

Share This

buona pasqua

una settimana di assenza dal mio spazio.
dovuta a iperlavoro la settimana scorsa (eh si, ogni tanto capita anche a me di lavorare…) e poi alle vacanze di pasqua, quattro giorni nei quali pur non evendo nulla da fare, non ho avuto un minuto libero…
e soprattutto non ho avuto nessuna voglia di accendere il computer (ci passo almeno dieci ore al giorno….)
 
quindi perdonatemi se non vi ho fatto gli auguri di buona pasqua di persona, non sono passata da voi….ma ero in vacanza tecnologica….
 
incredibile quante cose si riescano a fare quando non si lavora, forse perchè sapendo di avere poco tempo si riesce a essere piu’ produttivi ed efficienti…
cosi’ venerdì sono riuscita a incastrare vita sociale (saluti ad amiche che non vedevod a un po’), estetista (ah, che soddisfazione), spesa di pasqua, uova di cioccolato per i bambini, cena con amici….
e il tutto senza sentirmi sempre di corsa, come se stessi partecipando a un gioco a premi QuanteCoseRiesciAFareInUnGiorno…..
 
stamattina mi sarei regalata un altro giorno a casa, ma dato che mancherò tutta la prossima settimana mi sono fatta forza ed eccomi qua….
 
pasqua è passata, le uova sono state rotte, le colombe volate nella nostra pancia, cosi’ come agnelli e capretti di varia età (ne ho assaggiato un pezzetto, ma a me l’agnello non piace e sopratutto mi dispiace mangiarlo perchè è carino…).
abbiamo archiviato anche questa festa, ora ci restano solo le vacanze estive da aspettare….
ma in grecia (e in nei paesi ortodossi) pasqua sarà domenica prossima…..
quindi in grecia è ancora quaresima…
 
la settimana scorsa, durante quella che per i cattolici è la settimana santa, quella nella quale ci sono riti e liturgie speciali, ho ripensato a una coppia di amici di creta, F. ed I.
 
F. ha una trentina d’anni e fino all’anno scorso diciamo che….ehm…frequentava volentieri…il gentil sesso "qualunque cosa si muoveva" dice ridendo…
I. ha girato per il mondo per lavoro e anche lei ha vissuto la sua vita per benino….
si sono incontrati, stanno insieme e a luglio nascerà il loro primo bimbo…ne vorrebebro almeno quattro, dicono…
 
l’ultima volta che siao stati a creta siamo andati con loro al lassithi plateau, in un piccolo villaggio, Psychrò (che vuol dire molto freddo), che l’inverno conta non piu’ di un centinaio di abitanti….dove c’è la casa della nonna di I. 
Poi siamo andati a pranzo con loro e la madre di I., e a noi si sono uniti alcuni loro amici…un grosso grasso pranzo greco, a base di carne di agnello (lì l’agnello si mangia sempre, pasqua o non pasqua…), durante il quale il tuo piatto e il tuo bicchiere non devono mai restare vuoti, durante il quale ogni tanto si leva un brindisi e un "Oppa!" allegro…
 
F. – che mangia volentieri!!! – ha ordinato gemistà, ossia verdura…e non ha mangiato carne…gli abbiamo chiesto perchè e lui ha risposto "digiuno pasquale"
 
bene.
quanti di noi avrebbero pensato di
1. non mangiare carne durante la quaresima
2. raccontarlo
e sentendo un ragazzo (non una vecchietta, ma un ragazzo della nostra età o anche piu’ giovane…) che dice di osservare digiuno pasquale, quanti di noi avrebbero trovato la cosa normale e quanti avrebbero pensato "eccolo qua, un altro esaltato religioso!"
eppure siamo in un mondo nel quale tutti raccontano di se’ anche i particolari piu’ scabrosi…e non per questo vengono giudicati.
ma dire "non mangio carne durante la quaresima", vale subito il bollino di papa-boy, esaltato, fanatico religioso e oltranzista cattolico [per la cronaca F. è ortodosso……NdR]…insomma, è meglio quasi dire di aver rubato, ucciso, spacciato droga a minorenni piuttosto che dire di osservare il digiuno quaresimale…
 
possiamo raccontare i dettagli della nostra vita sessuale, anche se lo facciamo con animali e vegetali e nessuno ci guarda male…
ma se diciamo "vado a messa ogni domenica", "in quaresima non mangio carne", "la sera dico il padrenostro" ecco che qualche sguardo di stupore lo cogliamo immediatamente.
ed è facile che ci becchiamo la patente dei soliti ipocriticattolicichevannoinchiesaepoidisprezzanoglialtri…
 
onore al merito a F. che dovreste conoscere tutti, per farvi un’idea del tipo, che tutto sembra (ed è) fuorchè un fanatico religioso…
onore al merito a chiunque non ha paura delle proprie azioni e non ha paura di fare qualcosa davvero controcorrente
onore al merito non tanto perchè fa il digiuno quaresimale, quanto per la normalità con la quale lo ha detto.
una normalità che mi ha colpito perchè viene da valori profondi, che noi stiamo perdendo, rincorrendo quella vita patinata da pubblicità, dove tutto è perfetto, dove non esiste un problema al mondo, dove tutto è lecito e consentito…
 
una vita stressante e stressata, per salvarsi dalla quale basta comprare l’ennesimo libro con le istruzioni pret-à-porter su come ritrovare se stessi e vivere felici…(che magari non si ha il tempo per leggere…)