Tags

Related Posts

Share This

come porti i capelli bella bionda…

inizio di settimana frivolissimo…
 
sono stata dal parrucchiere sabato….e ho scoperto che il mio parrucchiere (il mio nuovo parrucchiere…) se ne è andato…
 
per 21 anni ho protato capelli lunghi fino al sedere, poi mi sono stancata e li ho tagliati…ho sacrificato la mia chioma di berenice con orrore della parruchciera di allora ("ma li vuoi tenere????" …"e che diavolo ci faccio con i miei capelli??????"…mi sembrava una cosa un po’ macabra…)
non sono particolarmente affezionata alla lunghezza, se li tagli i capelli ricrescono (ho assisitito a scende di vera isteria di fronte a millimetri di chioma perduta…), non è un tatuaggio…
 
quindi una volta tagliati ho provato un po’ tutto, scalati, pari, corti da maschio (un anno fa…volevo farlo e non mi sono piaciuti, sembravo mia nonna…finito il taglio che IO avevo chiesto il parrucchiere stava li’ pronto al mio urlo "i miei capeeeeeelliiiiiiiiii!!" che non è arrivato, glielo avevo cheisto io, ero curiosa…)….
 
sono andata per anni dallo stesso parrucchiere, l’ho cambiato a fatica e titubante un anno fa…(era lontano, dovevo prenotare tanto tempo prima, non c’era parhceggio e mi toccava andare in motorino…e il casco subito dopo la piega non è questo gran che…)
 
sei mesi fa ho anche fatto il grande passo…mi sono fidata e ho cambiato il mio colore biondo naturale (che il parrucchiere era convinto di aver fatto lui….penso non abbia mai creduto che fosse il mio colore naturale…)  in rosso irlandese….
 
insomma, avevo trovato un parrucchiere che mi piaceva, vicino a casa, dove non c’erano problemi di prenotazione e lui che fa?
scompare
"volevo prenotare il taglio con S."
"S. non lavora piu’ con noi, ma la metto con R., il nostro capo parrucchiere…"
 
ho cercato di captare qualche cosa, ma regnava il silenzio e l’omertà…
grandi sorrisi di circostanza, tranquillizzatori….mistero…
S.  è scomparso e nessuno ne parla piu’…
 
R. non è male, un po’ moscio, bravo, gentile, ma per ora non c’e’ feeling…
temo che S. si sia portato via anche M., che si occupava del colore….e come posso fidarmi di uno sconosciuto per il colore dei capelli? lavoro in un ambiente un po’ formale, non posso presentarmi con colori che non esistono in natura…
 
a questo punto gli uomini avranno già abbandonato la lettura…
un uomo difficilmente capisce che cosa abbiamo noi da dirci sui capelli…
 
una volta ero a bruxelles, di sabato, e mio marito mi vedeva scambiare sms in continuazione..
"ma con chi ti stai scrivendo??"
"con R."
"da prima? e che cosa vi state raccontando?????"
"eh, è andata dal parrucchiere….mi sta raccontando..:"
 
 
"?" ha spalancato gli occhi come per dire "ma che stai dicendo?????"
"si!!! sta cambiando colore…."
 
 
aria ancora piu’ interrogativa…
 
un uomo non puo’ capire, perchè quando va dal barbiere non ne esce trasformato…
una donna che va dal parrucchiere (e anche la differenza del nome la dice lunga…) esce diversa, una donna va dal parrucchiere se si sente triste e vuole vedersi piu’ carina, ci va per coccolarsi, per farsi un regalo, non solo per tagliarsi i capelli che le arrivano sugli occhi
non è solo una necessità, è anche una frivolezza.
 
per una donna un taglio di capelli puo’ fare la differenza…puo’ farti sembrare piu’ o meno giovane, valorizzare o meno un dettaglio, un pregio, un difetto del viso…
un taglio, un colore, sono una scelta…
se ne parla con le amiche
"sai,voglio tagliare i capelli"
"si, ma non troppo corti/scalati/come tre anni fa quando stavi con X/non pari/pari….falli tipo Y, ma piu’ lunghi/corti"
 
un mio amico ha capito che nella mia vita stava succedendo qualcosa quando gli hanno riferito che avevo cambiato colore di capelli…
mi ha chiamato dopo mesi che non ci sentivanmo e mi ha chiesto "che è successo??"
 
lo aveva ben capito il biblico sansone…la forza è nei capelli….
 
(e qui mi verrebbero commenti che pero’, in par condicio, non faro’….)