Tags

Related Posts

Share This

laura c'è!

e va bene.
sarà nazional popolare, ma mi considero abbastanza snob da potermelo permettere…
 
ecco, sono davvero contenta che laura pausini abbia vinto il grammy!
sono contenta perchè è italiana, ma anche perchè a me lei piace molto…
 
e sara’ nazonal popolare
e sarà musica per adolescenti amori infelici (e credo che quegli amori siano forse i piu’ veri e piu’ intensi che si provano in tutta la vita….indirizzati spesso verso la persona sbagliata, ma sono puri, veri, autentici...)
e sarà quel che vi pare, ma a me laura pausini piace!
 
cosi’, da ieri, per festeggiare la vittoria, mi sono messa due album nel mio fido ipod rosa, un the best of e il live a parigi (gente, nella snobbissima e chicchissima parigi, dove adorano la musica colta di paolo conte, la signora ha riempito un teatro!!!!), e me la sto ascoltando per andare e tornare dall’ufficio.
 
su  laura pausini ho un simpatico ricordo..
era l’estate del 2000 ed ero a cuba.
conoscemmo un ragazzo cubano che prima ci prese per francesi (io all’estero vengo catalogata scandinava o francese…piu’ francese, mi dicono, per come mi vesto…ma accidenti! proprio per come mi vesto dovreste capire che sono italiana…vabbe’, sto divagando…) e ci fece le congratulazioni per il campionato europeo di calcio appena vinto (scippato!), meritandosi un ringhio…
poi – saputo che eravamo italiani – si scuso’, disse che la rancia (1) non meritava la vittoria e aggiunse:
"ah! a me piace tantissimo una cantante italiana!!! come si chiama…ah, si!!!laura pausini" (all’epoca in italia era abbastanza schifata e iniziava a essere invece famosa in sudamerica…)
 
noi lo guardammo, stupiti che di tutta la musica italiana il cubano conoscesse…la pausini..
 
ma subito mi venne un pensiero…
mentre in italia tutti storcevano il naso a sentire il suo nome e la sua musica, mentre diventavano famose e importanti personalità  le veline (all’epoca c’erano – credo – solo quelle…) e altri personaggi di pari valore artistico o culturale ,che si consideravano comunque VIP (!) perche’ apparivano sui giornali scandalistici, beh, il suo nome aveva superato l’oceano, aveva superato l’embargo e la sua musica era arrivata nell’unico paese al mondo dove la coca cola non era invece ancora arrivata…
 
mi ha fatto simpatia questa ragazza non bellissima, dall’aspetto normale, con una bella voce…
 
che aveva saputo portare la musica italiana cosi’ lontana..
 
e li’ ho pensato che lei era davvero una persona di successo….
 
complimenti, laura!!!
 
 
(1) "rancia" sta per Francia…si tratta di un refuso del mio subcoscio sconvolto dal ricordo di quella ingloriosa partita di finale del campionato europeo di calcio del 2000…