Tags

Related Posts

Share This

all that's jazz

qualche mese fa celentano per definire positivamente qualcosa diceva "è rock!"
 
e il rock effettivamente è qualcosa di positivo, vivo, è forza.
oggi non piu’ molto, ma qualche anno fa è stato trasgressione, rivoluzione, un modo nuovo di vivere e urlare la propria vita, uscire dagli schemi, quali che ssi fossero, seguendo solo il ritmo della propria musica, un ritmo nuovo che nessuno aveva mai sentito. e che in quel modo nessuno avrebbe piu’ sentito.
 
si, essere rock è essere molto vivi.
ma ci sono cosi’ tanti modi per essere musica…
 
se io dovessi dare una definizione musicale di me stessa sarei jazz, sarei la musica delle emozioni, la musica delle rivoluzioni silenziose, la musica che ha cambiato il mondo senza darlo a vedere. discretamente.
la musica che sperimenta se stessa ogni giorno e ogni giorno si reinventa.
 
a me manca la forza fisica del rock, manca la voce forte, la capacita’ di urlare.
mi sento piuttosto jazz, fiati, pianoforte, voce calda e bassa, dono di Dio a chi non ha nient’altro.
 
mi sento musica che si insinua discretamente, scorre come l’acqua, musica che non infiamma ne’ brucia rapidamente.
una musica che ascolti anche quando ti sembra di non sentirla, che senza rendertene conto ascolti con tutto te stesso, non solo con le orecchie.
musica sensuale piu’ che musica per i sensi.
una musica ora tranquilla, ora arrabbiata e rabbiosa, ora frenetica, ora languida. tutto nel giro di poche battute.
una musica che cambia costantemente ritmo, sempre diversa, ma sempre riconoscibile.
improvvisazione su un tema che ti sembra si perda in un mare di note, ma che all’improvviso senti di nuovo, uguale, familiare, rassicurante, ma accaldato e appassionato.
 
una musica da non ascoltare in mezzo alla folla o sotto il sole.
una musica per se stessi, per leggersi dentro, da ascoltare la sera, quando la luce del giorno non offre piu’ distrazioni, quando ci si ferma e ci si cerca.
una musica che ti fa casa qualsiasi posto, morbida, avvolgente e sensuale.
 
non so molto di musica, non so se questo è il jazz.
 
ma io mi sento jazz.
 
e voi, che musica siete?