Tags

Related Posts

Share This

"sii flessibile come il giunco….."

"Sii flessibile come il giunco
e paziente come il granito"
(Anonimo)
 
mi piego, ma non mi spezzo…
…almeno per il momento…
 
il mal di schiena sta passando, ora devo solo fare attenzione a non sollevare pesi troppo pesanti, a non ridere da seduta (sembra strano ma il sobbalzare del ridere mi fa male…per frtuna non ho molto da ridere ultimamente) e a non fare movimenti strani.
 
ma sta passando, in fondo, come mi sento ripetere da tanto tempo "sono forte"…
 
gia’…
io sono quella forte
quella che sa affrontare tutto
quella che sopporta tutto
quella autoironica
quella che si fara’ una grassa risata anche al suo funerale…(molto probabile..)
 
ma e’ pesante, signori miei, cosi’ pesante essere wonder woman!
alla fine non hai mai un momento di sosta, non hai mai nessuno che ti consoli, che ti veda giu’, perche’ non fa parte del tuo personaggio.
puoi stare a terra e stai sicura che arrivera’ qualcun altro a caricarti le spalle ocn qualche altro peso.
 
non hai mai il diritto a essere triste…gli altri non lo acecttano
non hai mai il diritto di chiedere aiuto…gli altri non sanno come dartelo, perche’ sei tu quella che aiuta gli altri…
anzi di solito la scena e’ questa
"ho un problema…mi e’ successo questo……"
"davvero! che cosa brutta….pensa che anche a me……"
e li’ quello che doveva essere il tuo sostegno diventa un altro da aiutare…
 
vivo meglio?
 
non lo so, io mi piaccio.
 
certo poi ci sono i momenti bui, nei quali vorresti un altro supereroe che ti consola, che ti guarda e  immediatamente capisce che qualcosa non va….
 
qualcuno che magari non ha la soluzione, ma che ti sta a sentire senza aggiungerti altri pensieri, che ti da’ solo un punto di vista differente.
 
ma wonder woman, si sa, non chiede mai aiuto…
magari vive bene, perche’ fa di tutto per non far notare agli altri che e’ abbattuta…e alla fine tende a scordarselo lei per prima…
 
ma, vi assicuro, e’ dura vivere sempre con i fardelli sulle spalle, i propri e quelli degli altri…..
 
a volte vorresti alzare la schiena e sentirti leggera, senza pensieri.
 
vorresti alzare gli occhi al cielo e farti abbagliare dalla luce.
 
vorresti solo sorridere per sapere se sai ancora farlo senza un motivo…
 
alzarti la mattina senza avere paura di quali brutte sorprese avrai durante la giornata.
 
andare a letto al sera leggera, senza nessun pensiero e attendere il sonno, sapendo che i momenti che vi separano non saranno affollati di paure e dispiaceri
 
a volte i pesi che devi portare sono cosi’ pesanti che si spera solo che ti possano finalmente schiacciare…
 
e poi ti senti dire:
"ma beata te, che non hai un problema al mondo!"